Arrestato l’uomo che minacciava Agitu

Notizie

Dopo la denuncia della donna e le indagini dei carabinieri, è scattato l’arresto per stalking finalizzato alla discriminazione razziale. Il 53enne italiano si trova ora ai domiciliari.

Ai domiciliari per stalking aggravato da discriminazione razziale, l’uomo accusato di aver aggredito e insultato l’allevatrice di origine etiope, Agitu Ideo, in Valle dei Mocheni.
Si tratta di un 53enne italiano, che vive e lavora vicino alla donna.
Il provvedimento dell’autorità giudiziaria è stato eseguito dai carabinieri di Sant’Orsola Terme, che fanno parte della compagnia di Borgo Valsugana, dove Agitu aveva presentato denuncia più di un mese fa, di fronte all’ennesimo episodio documentato anche con un video. E al crescere della paura per la propria incolumità.
La denuncia è diventata anche un caso nazionale, in un periodo in cui il tema del razzismo è amplificato da numerosi episodi di intolleranza.
Questo il servizio di Gabriele Carletti di fine agosto 2018 che racconta la denuncia della donna con le immagini delle minacce
Anche se dalle parti di Frassilongo, dove Agitu produce formaggi ed è molto conosciuta per la sua attività, nessuno ha mai avallato l’idea che ci sia ostilità dei suoi confronti a causa del colore della pelle.
Lo stesso sindaco Bruno Groff – allora – le aveva espresso su Facebook la piena solidarietà del paese.
Guarda il servizio di Alessandro Franzi che aveva sentito le persone in valle dei Mocheni.
Dopo oltre un mese dalla denuncia, il provvedimento dell’autorità giudiziaria. L’uomo è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari.

Lascia un commento