Terrorismo xenofobo: con l’auto sulla folla per uccidere i migranti

Notizie

Nella notte di Capodanno 5 feriti gravi nel Nord Reno-Vestfalia: un automobilosta tedesco ha inventito sirianie afghani

Terrorismo di matrice jihadista? Non solo. Ormai siamo all’anticamera del terrorismo di marca xenofoba di estrema destra: un uomo al volante di un auto si è lanciato sui passanti in diversi attacchi nel land tedesco del Nord Reno Wesfalia, investendo diverse persone la notte di Capodanno. Cinque sono i passanti rimasti feriti nel folle attacco (alcuni gravi) e tra di essi – stando fonti di polizia – ci sono anche una donna di 46 anni e un bambino.
L’automobilista, di nazionalità tedesca, aveva «un chiaro intento di uccidere stranieri», ha detto il ministro degli Interni del Nord Reno-Vestfalia, Herbert Reul.

L’uomo al volante, 50 anni, è stato arrestato. La faccenda «deve essere presa molto seriamente», ha proseguito il ministro del Land.
Secondo una prima ricostruzione della polizia, il cinquantenne ha cercato senza successo d’investire un singolo passante poco dopo la mezzanotte nella cittadina di Bottrop. Successivamente l’uomo ha travolto un gruppo di pedoni, fra cui alcuni migranti siriani e afghani, nel centro della cittadina, ferendo cinque persone. L’uomo si è poi diretto nella vicina città di Essen, dove ha cercato di investire delle persone un gruppo di persone in attesa alla fermata dell’autobus.
Arrestato poco dopo, il cinquantenne ha espresso convinzioni xenofobe. Secondo gli inquirenti, l’uomo potrebbe soffrire di squilibri mentali.

[Fonte: Globalist – 01 gennaio 2019]

Lascia un commento