Omotransfobia nello sport

Notizie
Per la prima volta nello sport una squaifica per per omofobia

Mi ha chiamato ‘froc*o. Sul momento non ho voluto dargli importanza perché quando siamo a 200 pulsazioni al minuto tutti diciamo cose di cui poi ci pentiamo. Ma a fine partita non ho voluto stringergli la mano per quel che mi aveva detto e allora lui mi ha chiamato di nuovo ‘fr*cio. Se tacessi non farei un favore alla pallanuoto. Se questo accade a me, che ho 30 anni, che sono visibile e che gioco in un campionato professionistico, mi chiedo cosa possa succedere a ragazzi e ragazze nel spogliatoi, nelle scuole, nelle piscine, sui campi di calcio.

E questo non è ammissibile.

Siamo nel 2021 e in Spagna, che è un Paese pioniere nei diritti e nelle libertà raggiunte per la collettività, eppure l’omotransfobia nello sport rimane ancora impunita. La palla è ora nelle mani della Federnuoto. Mi arrabbierei se guardasse da un’altra parte e non agisse in merito. Volevo inviare un messaggio a chiunque potesse ascoltarmi, voglio dire a tutti loro non uno o cento insulti devono impaurirvi. Che non vale la pena vivere dietro una maschera neanche per un secondo, che la vita è meravigliosa e ognuno deve mostrarsi come è con orgoglio, perché è così che siamo.

Le parole di Víctor Gutiérrez Santiago su Instagram

Il video di denuncia di Víctor Gutiérrez Santiago è diventato virale e la Federazione Spagnola Nuoto non ha potuto far finta di nulla. Per la prima volta nella storia dello sport professionistico spagnolo, infatti, un giocatore è stato squalificato per omofobia. Nemanja Ubovic è stato sospeso per quattro partite e dovrà pagare una multa di 200 euro.

“Oggi abbiamo fatto tutti la STORIA, con la prima sanzione sportiva di Spagna contro l’omofobia. Oggi lo sport è un posto leggermente migliore per TUTTI”

La dichiarazione di Gutiérrez Santiago alla notizia della squalifica

Bravo Victor! Queste battaglie si affrontano insieme e con caparbietà. Non ci sono scuse che reggono, come quelle (vergognose) che ha provato a esporre Chiellini durante gli Europei 2021, iniziativa nata dal movimento del Black Lives Matter per combattere il razzismo.